Domenico Pierini

Carissimi amici, non voglio dilungarmi sul commentare “l’Ovvio” che immediatamente ne scaturisce cominciando la lettura di questo magnifico quanto prezioso e originale testo dedicato dal mio amico e collega Bonacchi all’amore della nostra vita: il Violino.

Ad ogni parola scritta si percepisce passione, studio approfondito, competenza e totale dedizione per codesto strumento; si, strumento, dal latino “strumentum” inteso come un mezzo per un fine atto a trasmettere le proprie emozioni attraverso di esso.

Un opera veramente degna di nota che si contraddistingue in maniera netta ed efficace da trattati, saggi, libri titolati e quotati scritti nel passato quanto nel presente ma che alla fine molti di essi non sono altro che una sorta di autocelebrazioni degli autori stessi ripetendosi con consigli miracolosi o considerazioni ovvie o spesso discutibili ,salvo eccezioni.. anche perchè la Musica o ce l’hai nel DNA o nessun trattato di violino ti porterà mai alla scoperta del Santo Gral.

Antonio va oltre tutto ciò, con l’umiltà della persona intelligente quanto pratica ci racconta il suo Violino partendo da cenni storici essenziali per arrivare a toccare ogni ramo che concerne la nostra professione nella esperienza quotidiana e non: corde , arco, incrinatura, custodie, manutenzione, accessori, pulizia delle parti da studiare, abbigliamento, contegno in pubblico e tanto altro il tutto corredato da immagini e fotografie chiare ed esaurienti come raramente mi par di aver visto.

Un lavoro meritevole di essere nella biblioteca di ogni violinista che si rispetti.

Grazie carissimo Antonio.

Domenico Pierini

 

https://www.facebook.com/Domenico-Pierini-149439755214465/